Il Papa: NO cellulari alla guida

Il Papa manifesta la sua contrarietà nei confronti dei conducenti che, alla guida, adottano un comportamento poco civile sulle strade italiane. Nelle ultime ore, il Pontefice ha dichiarato ciò in occasione dei 110 anni della Polizia ferroviaria e dei 70 anni della Polizia Stradale. In particolare, ha messo in evidenza le gravi conseguenze della disattenzione alla guida, causata soprattutto dall’uso improprio dei cellulari.

“Ciò – osserva il Pontefice – è causato da una fretta e da una competitività assunte a stile di vita, che fanno degli altri conducenti come degli ostacoli o degli avversari da superare, trasformando le strade in piste di ‘formula uno’ e la linea del semaforo nella partenza di un gran premio”.

In conclusione, il Papa ha affermato che per incrementare la sicurezza stradale, non bastano le sanzioni ma è necessaria un’azione educativa di sensibilizzazione e accrescimento del senso civico, al fine di conferire una maggiore consapevolezza delle responsabilità che ognuno assume nel momento in cui si mette alla guida.

Angelica Altini, Rita Grazia Strisciullo – alternanza scuola-lavoro – Licei Cartesio Triggiano

,